LE 10 REGOLE DEL CONTROLLO SOCIALE

LE 10 REGOLE DEL CONTROLLO SOCIALE

(Noam Chomsky)

 

1) Distrazione sociale (bombardare di fatti insignificanti e sconnessi, in modo che il bombardamento non lasci tempo e occasione di pensiero consolidato)

2) Creare problemi (che altrimenti NON esisterebbero!) e offrire le soluzioni

3) Strategia delle GRADUALITÀ (ammazzarci con il “contagocce”, un po’ alla volta…)

4) Strategia del DIFFERIRE (imporre sforzi ingiusti, ma che avverranno “domani”…)

5) Trattare il pubblico come un bambino incapace e spaventato e debole e un deficiente mentale

6) Usare l’aspetto EMOTIVO a mai quello della valutazione razionale dei FATTI

7) Mantenere il pubblico nella IGNORANZA e nella MEDIOCRITÀ (così NON vedrà le catene che gli si mette addosso, e addirittura imparerà ad amarle!)

8) Stimolare il pubblico ad essere compiacente e ORGOGLIOSO della MEDIOCRITÀ! (Grande Fratello!)

9) Rafforzare la AUTOCOLPEVOLEZZA (autosvalutazione e assenza di autostima, quindi stati depressivi permanenti e uso massiccio di psicofarmaci: bloccando quindi ogni capacità di ribellione e azione!)

10) Conoscere gli individui MEGLIO di quanto loro stessi si conoscano

Potrebbero interessarti anche...