LIBRI (ESTRATTI) (scaricare testo o ascoltare) FILM e CARTONI

LIBRI
(ESTRATTI)
(scaricare testo o ascoltare)
FILM e CARTONI
QUESTI LIBRI , FILM e CARTONI DOVREBBERO ESSERE PRESENTI IN TUTTE LE VOSTRE BIBLIOTECHE E CINETECHE

Filosofia – L’UNICO E LA SUA PROPRIETA’
MAX STIRNER pseudonimo di JOHANN KASPAR SCHMIDT


Filosofia – DISOBBEDIENZA CIVILE – H.D.THOREAU (Henry David Thoreau)

…La massa degli uomini serve lo stato in questo modo, non come uomini soprattutto, bensì come macchine, con i propri corpi. Essi formano l’esercito permanente, e la milizia, i secondini, i poliziotti, i posse comitatus, ecc. Nella maggior parte dei casi non v’è alcun libero esercizio della facoltà di giudizio o del senso morale; invece si mettono allo stesso livello del legno e della terra e delle pietre, e forse si possono fabbricare uomini di legno che serviranno altrettanto bene allo scopo. Uomini del genere non incutono maggior rispetto che se fossero di paglia o di sterco. Hanno lo stesso tipo di valore dei cavalli e dei cani. Tuttavia persino esseri simili sono comunemente stimati dei buoni cittadini. Altri, come la maggior parte dei legislatori, dei politici, degli avvocati, dei ministri del culto, e dei funzionari statali, servono lo Stato principalmente con le proprie teste; e, dato che raramente fanno delle distinzioni morali, sono pronti a servire nello stesso tempo il diavolo, pur senza volerlo, e Dio…
…Di fatto, non è dovere di un individuo dedicarsi all’estirpazione del male, anche del più grande; giustamente, egli potrebbe avere altre faccende che lo occupano; ma è suo dovere, almeno, tenersene fuori e, se non vi pensa oltre, non dargli il suo supporto praticamente.

Filosofia – L’ANTICRISTO – FRIEDRICH W. NIETZSCHE

Filosofia – AL DI LA’ DEL BENE E DEL MALE – FRIEDRICH W. NIETZSCHE

Filosofia – ELOGIO ALLA FOLLIA – ERASMO DA ROTTERDAM
– premi qui per : scaricare testo

Filosofia – Il significato delle cose – A.C.GRAYLING
….Il moralista è chi cerca d’ imporre agli altri la propria opinione su si debba vivere e ci si debba comportare.Tutti hanno il diritto di avere un’ opinione su quali comportamenti possano considararsi accettabili e di esprimere quell’ opinione con tutta l’ eloquenza e la forza di cui sono capaci. Ma i moralisti si spingono molto oltre. Essi pretendono che gli altri si conformino alle loro opinioni e cercno di ottenere tale risultato con la coercizione, impiegando mezzi che spaziano dalla disapprovazione sociale al controllo legale, che spesso è la loro alternativa preferita. Costringendo gli altri ad adeguarsi alle loro preferenze, costoro dimostrano di avere almeno alcuni fra i seguenti difetti: insensibilità, intolleranza, mancanza di garbo, scarsa immaginazione, poca compassione, incomprensione, incapacità di scorgere nell’ esperienza umana interessi ed esigenze duversi dai propri e, insieme, l’ arroganza di credere che il proprio comportamento sia l’ unico accettabile…..

Filosofia – LA CITTA DEL SOLE – TOMMASO CAMPANELLA

Filosofia – UTOPIA – TOMMASO MORO

Filosofia – SEMI DI SAGGEZZA – OSHO
…Occorre semplicemente iniziare a sentirsi in pace, e la pace accade. Noi creiamo la nostra stessa irrequietezza, di conseguenza possiamo anche acquietarci. …
… Ci può essere tolto solo ciò che non esisteva. Non è possibile portar via ciò che è. La solitudine viene semplicemente repressa nell’inconscio – non viene distrutta – a causa dei nostri sogni e immaginazioni. ….
… Un amico mi ha regalato dei fiori di carta. Li guardo e constato che, al di là dell’apparenza, in loro non vi è nulla. E’ tutto visibile, non vi è nulla di invisibile. All’esterno, nel roseto, le rose sono in fiore, e sento che vi è qualcosa di invisibile, al di là di ciò che è visibile. E quell’invisibile è il loro respiro essenziale. La civiltà moderna è simile ai fiori di carta. Termina con l’apparenza esteriore, con ciò che si vede, per questoè priva di vitalità. Ha perso il suo legame con l’ignoto, l’invisibile. Ed è per questo che l’uomo è così tagliato fuori, così scisso dalle proprie radici, come mai in passato.
Nel mondo dell’anima non esiste alcuna geografia; per questo non esistono direzioni, nè confini. Le differenze in quanto tali hanno origine nella mente…

Filosofia – IL GUERRIERO DELLA LUCE – PAULO COELHO
…L’avversario è sapiente e scaltro. Appena può, afferra l’arma più facile ed efficace: l’intrigo. Quando se ne serve, non ha bisogno di fare grandi sforzi: perché altri stanno lavorando per lui. Con parole male orientate, vengono distrutti mesi di dedizione, anni di ricerca dell’armonia.
Sovente il guerriero della luce rimane vittima di questa trappola. Non sa da dove provenga il colpo, e non ha modo di dimostrare che l’intrigo è falso. L’intrigo non permette il diritto alla difesa: condanna senza processo.
Allora egli sopporta le conseguenze e le punizioni immeritate, poiché la parola ha un suo potere, e il guerriero lo sa. Ma soffre in silenzio, e non usa mai quell’arma per attaccare l’avversario.
Un guerriero della luce non e vigliacco. …
…Il guerriero della luce crede. Poiché crede nei miracoli, i miracoli cominciano ad accadere. Poiché ha la certezza che il può pensiero può modificare la vita, la sua vita comincia a mutare. Di tanto in tanto si sente deluso. A volte si addolora. Ma il guerriero sa che ne vale il prezzo. Per ogni sconfitta ha due conquiste a suo favore. Tutti coloro che credono lo sanno…

Filosofia – L’ALCHIMISTA – PAULO COELHO

Filosofia – MESSAGGIO PER UN’AQUILA CHE SI CREDE UN POLLO – ANTHONY DE MELLO
… Potete controllare le cose di cui siete consapevoli; quelle di cui non siete coscienti controllano voi. Si è sempre schiavi di ciò di cui non si è consapevoli. Quando se ne prende coscienza , ci si libera da esse. …

Filosofia – DIECI GRANDI CAPI – EDIZIONI IL PUNTO D’INCONTRO
… “Il grande capo a Washington ci ha mandato a dire che vuole comprare la nostra terra. Il Grande Capo ci manda anche parole di amicizia e buone intenzioni. Questo è gentile da parte sua, dato che lui ha bisogno della nostra amicizia. Noi considereremo la nostra offerta, poiché sappiamo che se non vendiamo, l’uomo bianco può ritornare coi fucili a prendersi la nostra terra. Come potete comprare o vendere il cielo, il calore della terra? L’idea ci è estranea. Se noi non possediamo la freschezza dell’aria e il luccichio dell’acqua, come potete voi comprarli? Ogni parte di questa terra è sacra per la mia gente. Ogni splendente ago di pino, ogni spiaggia sabbiosa, la bruma delle scure foreste, ogni radura, ogni insetto ronzante sono sacri nella memoria e nelle esperienze della mia gente. La linfa che scorre negli alberi trasporta i ricordi dell’uomo rosso. I morti dell’uomo bianco dimenticano il paese della loro nascita quando vanno a camminare tra le stelle. I nostri morti non dimenticano mai questa bella terra, poiché questa è la madre dell’uomo rosso. Noi siamo parte della terra ed essa è parte di noi. I fiori profumati sono le nostre sorelle; il daino, il cavallo, la grande aquila, questi sono i nostri fratelli. Le creste rocciose, le essenze delle praterie, l’impero del puledro e l’uomo, tutto appartiene alla stessa famiglia. Così quando il Grande Capo a Washington ci manda a dire che vuole comprare la nostra terra, ci chiede molto. Il Grande Capo ci fa sapere che ci riserva un luogo dove vivere comodamente. Egli sarà nostro padre e noi saremo i suoi figli. Quindi considereremo la vostra offerta di comprare la nostra terra; ma non sarà facile. Questa terra è sacra per noi. L’acqua scintillante che scorre nei ruscelli e nei fiumi non è solo acqua, ma il sangue dei nostri antenati. Se noi venderemo la nostra terra, voi dovrete ricordare che essa è sacra e dovrete insegnare ai vostri bambini che essa è sacra e che ogni riflesso spettrale nell’acqua chiara dei laghi ci narra gli eventi e i ricordi della vita della mia gente. Il mormorio dell’acqua è la voce del padre di mio padre. I fiumi sono fratelli, essi placano la nostra sete. I fiumi trasportano le nostre canoe e nutrono i nostri figli. Se vi vendiamo la nostra terra, voi dovrete ricordare e insegnare ai vostri figli che i fiumi sono nostri fratelli e vostri, e dovrete, d’ora in poi, trattare i fiumi con la gentilezza con la quale trattereste un fratello. L’uomo rosso si è sempre ritirato davanti l’avanzata dell’uomo bianco, come la foschia delle montagne si dilegua dinnanzi al sole del mattino; ma le ceneri dei nostri padri sono sacre. Le loro tombe sono luoghi sacri e così anche queste colline, questi alberi; questa parte di terra è consacrata per noi. Noi sappiamo che l’uomo bianco non capisce il nostro modo di vivere. Per lui una parte di terraè uguale all’altra, dato che è uno straniero che giunge di notte e prende dalla terra qualsiasi cosa gli serva. La terra non è sua sorella, ma sua nemica e quando l’ha conquistata, se ne va. Si lascia alle spalle le tombe dei suoi padri e non se ne cura. Strappa la terra ai suoi figli e non se ne cura. Egli dimentica le tombe dei suoi padri e i diritti di nascita dei suoi figli. Tratta sua madre, la terra, e suo fratello, il cielo, come oggetti da comprare, da saccheggiare, da vendere come pecore o collane lucenti. Il suo appetito divorerà la terra e si lascerà alle spalle solo il deserto. Non so. I nostri modi sono diversi dai vostri. La vista delle vostre città rattrista l’uomo rosso, ma forse perché l’uomo rosso è selvaggio e non capisce. Non ci sono luoghi quieti nelle città dell’uomo bianco. Nessun luogo in cui sentire il fruscio delle foglie in primavera o il battito delle ali di un insetto, ma forse non capisco perché sono un selvaggio. Il frastuono sembra solo ferire l’orecchio. Cosa resta nella vita se l’uomo non può ascoltare il richiamo solitario del lupo o le discussioni delle rane intorno a uno stagno di notte? Io sono un uomo rosso e non capisco. Gli indiani preferiscono il delicato rumore del vento che increspa la superficie di uno stagno e il profumo del vento stesso, purificato dalla pioggia di mezzogiorno o aromatizzato dal pino. L’aria è preziosa per l’uomo rosso, dato che le cose dividono lo stesso respiro: la bestia, l’albero, l’uomo, tutti condividono lo stesso respiro. L’uomo bianco non sembra notare l’aria che respira. Come un uomo morente, egli è insensibile al fetore. Se noi vi vendiamo la nostra terra, voi dovrete ricordare che l’aria ci è preziosa, dovrete ricordare che l’aria condivide il suo respiro con tutta la vita che sostiene. Il vento che donò a nostro nonno il suo primo respiro, riceve anche il suo ultimo sospiro. E il vento deve dare ai nostri figli anche lo spirito della vita. Se vi vendiamo la nostra terra, voi dovrete tenerla separata e considerarla sacra, come un luogo dove persino l’uomo bianco può andare a gustare il vento addolcito dalla fragranza dei fiori delle praterie. Così considereremo la vostra offerta di comprare la nostra terra. Se desidereremo di accettare, porrò una condizione: l’uomo bianco dovrà trattare gli animali di questa terra come fratelli. Io sono un selvaggio e non capisco altri modi di vivere. Ho visto migliaia di bisonti imputridire nella prateria, uccisi dall’uomo bianco che ha sparato loro da un treno in corsa. Io sono un selvaggio e non capisco come il cavallo d’acciaio che sputa fumo possa essere più importante del bisonte che noi uccidiamo solo per sopravvivere. Cos’è l’uomo senza le bestie? Se tutti gli animali fossero scomparsi, l’uomo morirebbe per la grande solitudine di spirito. Infatti, qualsiasi cosa succeda agli animali, presto accade anche all’uomo. Tutte le cose sono legate tra loro. Dovreste insegnare ai vostri figli che la terra sotto i vostri piedi è la cenere dei nostri nonni. Affinché essi rispettano la terra, dite ai vostri bambini che essa è arricchite dalle vite dei nostri antenati. Insegnati ai vostri bambini quello che noi abbiamo insegnato ai nostri figli: che la terra è nostra madre. Qualsiasi cosa accada alla terra, accade anche ai filgi della terra. Se gli uomini sputano sulla terra, sputano su loro stessi. Noi sappiamo questo: la terra non appartiene all’uomo; l’uomo appartiene alla terra. Noi sappiamo questo: tutte le cose sono legate, come il sangue che unisce una famiglia. Tutte le cose sono unite tra loro. Qualsiasi cosa accada alla terra, accade ai figli della terra. L’uomo non ha tessuto la stoffa della vita, è solo un filo in essa. Qualsiasi cosa lui faccia alla stoffa, la fa a se stesso. Ma noi consideriamo la vostra offerta di andare nella riserva che avete offerto alla mia gente. Vivremo appartati e in pace. Importa poco dove trascorreremo il resto dei nostri giorni. I nostri bambini hanno visto i loro padri umiliati nella disfatta. I nostri guerrieri hanno provato vergogna, dopo la sconfitta hanno trascorso i loro giorni nella pigrizia e contaminato i loro corpi con cibi dolci e bevande forti. Importa poco dove trascorreremo il resto dei nostri giorni. Non sono molti. Ancora poche ore, pochi inverni e nessuno dei nostri delle grandi tribù, che una volta vivevano su questa terra o che si aggirano ora in piccole bande nei boschi, rimarranno a lamentarsi sulle tombe di un popolo una volta potente e pieno di speranza come il vostro. Perché dovrei piangere la scomparsa della mia gente? Le tribù sono fatte di uomini, niente di più. Gli uomini vanno e vengono, come onde del mare. Persino l’uomo bianco, che cammina con il suo Dio che gli parla da amico ad amico, non può essere esonerato dal destino comune. Noi possiamo essere fratelli, dopotutto; staremo a vedere. Una cosa sappiamo, che l’uomo bianco potrà forse scoprire un giorno: il nostro Dio è lo stesso Dio. Ora voi potete pensare che Egli vi appartenga, così come volete possedere la nostra terra, ma non è così. Egli è il Dio dell’uomo e la Sua compassione è uguale sia per l’uomo rosso che per quello bianco. Questa terra è preziosa per Lui e danneggiarla significa disprezzare il suo Creatore. Anche i bianchi scompariranno, forse anche prima di tutte le altre tribù. Ma nel vostro perire risplenderete vividamente, infiammati dalla forza del Dio che vi ha portato in questa terra e che per qualche scopo speciale vi ha dato il dominio su di essa e sull’uomo rosso. Quel destino è un mistero por noi, perché non comprendiamo perché i bisonti sono stati tutti macellati, i cavalli selvaggi domati, i sacri angoli della foresta appesantiti dall’odore di molti uomini e la vista delle rigogliose colline disturbata dai fili parlanti. Dov’è a macchia? Sparita. Dov’è l’aquila? Sparita. E che cosa significa dire addio al puledro e al cacciatore? La fine della vita e l’inizio della sopravvivenza. Comunque considereremo la vostra offerta di comprare la nostra terra. Se accetteremo sarà per assicurarci la riserva che ci avete promesso. Là, forse, potremo vivere i nostri brevi giorni come vorremmo. Quando l’ultimo uomo rosso sarà svanito da questa terra e sarà soltanto l’ombra di una nuvola che passa sulla prateria, queste spiagge e queste foreste ospiteranno ancora gli spiriti della mia gente. Perché essi amano questa terra come il neonato ama il battito del cuore di sua madre. Così se vi venderemo la nostra terra, amatela come noi l’abbiamo amata. Abbiatene cura come ne abbiamo avuto cura noi. Tenete nella vostra mente il suo ricordo di com’era quando l’avete presa. E con tutta la vostra forza, con tutta la vostra mente, con tutto il vostro cuore, preservatela per i vostri figli e amatela… come Dio ama tutti noi. Una cosa noi sappiamo. Il nostro Dio è lo stesso Dio. Questa terra è preziosa per Lui. Persino l’uomo bianco non può essere esonerato dal destino comune. Possiamo essere fratelli, dopotutto. Staremo a vedere. …

Filosofia – SAI CHE GLI ALBERI PARLANO ? La saggezza degli Indiani d’America – EDIZIONI IL PUNTO D’INCONTRO
….Per noi Sioux non c’ è alcuna frattura tra le generazioni, come si trova presso di voi. Noi riteniamo giusto guidare così i nostri giovani, in modo che possano prendere il nostro posto; questa è la via che ci indica la natura. Forse, è questa disponibilità a dividere il nostro potere con i giovani, il motivo per cui, presso di noi, gli anziani vengono amati e rispettati e il dialogo fra una generazione e l’ altra avviena facilmente.
(Cervo Zoppo)
I VECCHI DAKOTA ERANO SAGGI. Loro sapevanoche il cuore di un essere umano che si estranea dalla natura, s’ indurisce;loro sapevano che la mancanza di profondo rispetto per gli esseri viventi e per tutto ciò che cresce, presto lascia morire anchr il profondo rispetto per gli uomini. Per questo motivo l’ influsso della natura, che rende i giovani capaci di sentimenti profondi, era un importante elemento della loro educazione.
(Orso In Piedi)
…La natura è il libro di quella Grande Forza che voi chiamate Dio e che noi chiamiamo Grande Spirito. Che gran differenza fa già un nome!
(Tatanga Mani)

Filosofia – A SCUOLA DALLO STREGONE – CARLOS CASTANEDA

ritratto di JOHN STUART MILL

JOHN STUART MILL

Filosofia – SAGGIO SULLA LIBERTA’
(JOHN STUART MILL)
… Se tutti gli uomini, meno uno, avessero la stessa opinione, non avrebbero diritto di far tacere quell’unico individuo più di quanto ne avrebbe lui di far tacere, avendone il potere, l’intera umanità. …
premi qui per : scaricare testo integrale

Filosofia – LA SOCIETA’ APERTA E I SUOI NEMICI. – (Karl R.Popper)

Saggio – STORIA E DESTINO – (Aldo Schiavone)
… Oggi le grandi strutture della tecnoeconomia stanno gia’ cominciando a ridisegnare – in solitudine e percio’ nel pericolo – la forma civile e naturale del mondo. Tra poco lo faranno in modo ancor piu’ determinante. La politica non le puo’ ridurre a sé, ma deve contribuire a orientarne la direzione, se è ancora capace di sognare progetti. L’unico realismo possibile è per lei l’anticipazione. …

Filosofia – LA CITTA’ VOLONTARIA
(David T.Beito – Peter Gordon – Alexander Tabarrok)

Filosofia – IL MERAVIGLIOSO MONDO DEL PROCESSO CREATIVO.
“Esperienze Personali nell’Applicazione della Legge dell’Attrazione” – (Andrea Doria)
Filosofia – Le tavole di THOT
…Colui che segue il sentiero della saggezza, deve essere aperto al fiore della vita e deve estendere la sua coscienza fuori dell’oscurità, fluendo nel Tutto attraverso il tempo e lo spazio. Devi soffermarti nel Profondo silenzio, fino a che finalmente tu sarai libero dal desiderio, libero dalla brama di parlare nel silenzio. Conquista il silenzio, la servitù dalle parole. Astieniti dal mangiare finchè non avrai dominato il desiderio per il cibo che è servitù dell’anima. Quindi giaci nell’oscurità. Chiudi i Tuoi occhi ai raggi della Luce. Centra la forza della tua Anima nella tua coscienza, liberandola dai legami della notte….
… Sappi, o uomo, che tu sei solo uno spirito. Il corpo è nulla. L’Anima è Tutto. Non lasciare che il tuo corpo sia una prigionia. Fuggi dall’oscurità e viaggia nella Luce….

film – serie televisiva STARGATE SG1 – serie televisiva STARGATE ATLANTIS (non e’ tratto dai libri sopra ma vi si può collegare a volte)

Narrativa – L’ONDA PERFETTA – SERGIO BAMBAREN

Narrativa – IL PICCOLO PRINCIPE – ANTOINE DE SAINT-EXUPERY

Narrativa – L’ISOLA DEL TESORO – (Louis Stevenson – Treasure Island – 1883)
film – L’ISOLA DEL TESOROASCOLTA spezzone di colonna sonora
cartone – L’ISOLA DEL TESORO

Narrativa – IL PRINCIPE E IL POVERO – MARK TWAIN
film – IL PRINCIPE E IL POVERO
cartone – IL PRINCIPE E IL POVERO

Attualità – FIGLI DI MATRIX – DAVID ICKE

Attualità – LA VERITA’ CI RENDERA’ LIBERI – DAVID ICKE
… ha operato attraverso la mente dell’uomo per causare gli orrori del passato e del presente.Questi eventi non sono il risultato di una natura umana “malvagia”. Essi sono creati manipolando la natura umana e il suo senso della realtà. …
… La gente è gente e basta. O almeno dovrebbe essere così . Non mi importa della loro razza. Ciò che mi interessa è quello che fanno. …
… Non contano le accuse mosse agli imputati. Chi non amministra la giustizia equamente, non può pretendere di essere considerato migliore di quelli che condanna. …
… Credo che il popolo ebreo nel suo complesso sia vittima dell’Elitè Globale e non un suo complice. Ma indubbiamente vero. Perchè sembra tanto terribile dire ciò quando invece si può dire che vi sono coinvolti alcuni tedeschi o alcuni arabi, cosa per altro vera ? La gente è gente e basta. O almeno dovrebbe essere così. Non mi importa della loro razza. Ciò che mi interessa è quello che fanno.

… A controllare il sistema finanziario mondiale e il succedersi di boom e crisi economiche sono solo tredici persone, i membri della Commissione bancaria internazionale di Ginevra, in Svizzera, fondata da David Rockefeller, su incarico dell’Elite, nel 1972. La commissione è composta da due membri rispettivamente della Riserva Federale statunitense, della Banca d’Inghilterra, delle banche centrali di Olanda, Austria e Scandinavia. Ha la sua agenzia di servizi segreti nota come “Four-I” (quattro I), l’International Intelligence Information Institute. Questa élite dellr banche è controllata da famiglie come i Rothschild, i Rockefeller …
… Un opuscolo che pubblicizza un mutuo concesso dalla National Westminster Bank mi dice che se prendo un prestito di 50.000 sterline, ne dovrò rimborsare 152.000, il prezzo di tre case, per comperarne una. E sulla prima pagina dell’opuscolo hanno avuto la faccia tosta a scrivere: “National Westminster Bank. Il nostro compito è rendervi la vita più facile”.Immaginate come sarebbe tutto diverso se la gente dovesse rimborsare solo il capitale (senza alcun interesse) relativo alla propria casa lungo un periodo di cira 25/30 anni. il costo di un mutuo e di uno dei diritti umani fondamentali (una casa) preipiterebbero immediatamente i due terzi. I costuttori sarebbero comunque pagati perché la loro quota è compresa nel prezzo capitale. Per la stessa ragione verrebbero pagati anche i fornitori di materiali. L’unica persona a non fare quattrini così dal giorno alla notte sarebbe il banchiere che attualmente realzza una fortuna con ogni acquisto di casa. I costruttori falliscono e la gente dorme per strada per consentire ai pochi banchieri di diventare sempre più ricchi, e anche sempre più potenti. …
…Oggi il WWF, ora chiamato Worldwide Funf for Nature, è presieduto dal Principe Filippo (Bil), l’ambientalista che ha la passione si sparare agli uccelli. Ma il Principe Filippo non è l’unico che è facile cogliere con un fucile fumante tra le braccia.
…E, naturalmente, quelli che manifesteranno contro la dittatura (allora) globale fascista/comunista , scopriranno che il computer non vuole saperne di loro.
…“L’alta carica di Presidente è stata usata per fomentare un complotto contro il popolo americano. Prima di andarmene devo informare il cittadino della sua difficile situazione”.
… La paura ed il senso di colpa esistono per controllarci, dividerci e limitarci. Liberiamocene! Queste cose vanno viste da una prospettiva molto più ampia e spirituale. Prima di tutto scegliamo dove ed in chi incarnarci. Scegliamo i nostri genitori e loro scelgono noi. Invece di continuare a nutrire senso di colpa e risentimento per quella che consideriamo un’infanzia infelice o perchè crediamo di aver deluso i nostri genitori, dobbiamo chiederci perché abbiamo scelto quelle esperienze e perché le hanno scelte i nostri genitori. Qual’era lo scopo di quella interazione di persone? Mio padre mi ha dato del filo da torcere sia dal punto di vista mentale che spirituale, ma quella esperienza si è rivelata essenziale perché mi ha fornito la resistenza mentale e spirituale necessaria ad affrontare ciò che mi è successo a partire dal 1990. Le esperienze che mia moglie ed i miei figli hanno avuto a causa delle mie opinioni hanno avuto il medesimo effetto. Esperienze che all’istante sembrano terribili diventano, in seguito, con il senno di poi, doni che ci consentono di deprogrammarci e sganciarci dal mondo superficiale e manipolato che abbiamo permesso si solidificasse intorno a noi. Noi non siamo qui per realizzare le ambizioni che i nostri genitori nutrivano per noi. Siamo qui per servire il pianeta nel modo più efficace, spalancando la porta della prigione, e accelerando la nostra evoluzione, così come quella collettiva. Allo stesso modo, non siamo qui per imporre le nostre convinzioni e le nostre ambizioni ai nostri figli. Non esistiamo per servire un sistema creato dai manipolatori, che ci spinge, giorno dopo giorno, a lavorare sotto il controllo di qualcun altro ed a sentirci in colpa e non all’altezza se non ci riusciamo. Né siamo qui per stare al gioco del materialismo, che ci vuol far sentire in colpa se non riusciamo ad accontentare i nostri figli, dando loro ciò che magari hanno i loro amici. Noi possiamo dare loro qualcosa che non ha prezzo. Possiamo dargli l’amore incondizionato e possiamo aiutarli a ricollegarsi con il loro potenziale più elevato. Queste cose non si possono comprare nel negozio di computer. Un’altra forma di colpa è quella che assale le persone quando si accorgono di non nutrire sempre pensieri “perfetti”, teneri, nei confronti degli altri. La cosa importante è essere gentili con sé stessi. In questo mondo squilibrato succedono fatti terribili e noi non possiamo essere immuni dalle emozioni che tali fatti provocano. Quando ho visto Bill ed Hillary Clinton seduti alla Casa Bianca tra un gruppo di bambini, davanti alle telecamere, mentre cercavano di trarre vantaggi politici dall’attentato di Okhlaoma, posso assicurarvi che i miei pensieri non sono stati affatto teneri. Né sono immune dalla frustrazione causata da chi mi attacca nel nome della “libertà”. La cosa importante è il modo in cui reagiamo di fronte a tali emozioni. E’ una cosa molto diversa dal non provarle per niente. Se non le provassimo assolutamente, saremmo dei robot. Più ci apriamo alla nostra coscienza superiore , più facile sarà continuare a pensare positivamente; si tratta di un processo durante il quale evolveremo e se provare cose negative ci fa star male, allora finiremo per rallentare quel processo, accumulando sempre più senso di colpa. …
…Perciò sviluppi una rete di manipolazione su questo livello fisico con il fine di precludere alle persone l’accesso a conoscenze più elevate ed al loro infinito potenziale. Crei le religioni che dicono alla gente che cosa deve pensare o non pensare. Incoraggi la popolazione a concentrare la sua attenzione su cose assurde e futili, e le propini dei testi religiosi che la maggior parte dei “credenti” non si preoccupano nemmeno di leggere, figuriamoci di capire….
…Sviluppi una rete informativa, economica e politica controllata da persone che operano sulla tua vibrazione, per manipolare la mente umana e mantenerla chiusa, priva di informazioni e confusa. Crei un sistema monetario che opprime le persone per tutta la vita, consentendo loro a malapena di sopravvivere. Ciò non gli darà tempo per pensare e provare sensazioni, né per porsi delle domande sulla vita e sul mondo. Infatti gli individui sono troppo impegnati a tirare avanti per preoccuparsi di cose del genere. Pensare a come è il mondo intero è un lusso che non possono permettersi, o almeno così pensiamo. Lavoriamo troppo e pensiamo e sentiamo troppo poco. …
… Quando ti rendi conto che si sta tentando di strapparti il controllo della Terra innalzando le frequenze all’interno della prigione, cerchi in tutti i modi di dominare la coscienza umana. Continui a lavorare con sempre maggiore alacrità per mantenere il controllo globale del governo, sulle banche, sulla valuta, sulle informazioni e sull’esercito ed acceleri l’applicazione dei microchip alla popolazione, perché sai che se riesci ad etichettare elettronicamente ogni essere umano ed a collegarlo ad un computer centralizzato, puoi sopprimere artificialmente la sua mente e la sua frequenza, impedendogli così di fungere da veicolo di diffusione delle vibrazioni che spalancheranno la prigione o di accedere ai livelli di comprensione che gli aprirebbero gli occhi sulla sua attuale condizione.
… Un opuscolo che pubblicizza un mutuo concesso dalla National Westmister Bank mi dice che se prendo un prestito di 50.000 sterline, ne dovrò rimborsare 152.000, prezzo di due case, per comprarne una. E sulla prima pagina dell’opuscolo hanno avuto la faccia tosta di scrivere: “National Westmister Bank. Il nostro compito è rendervi la vita più facile”. Immaginate come sarebbe tutto diverso se la gente dovesse rimborsare solo il capitale (senza alcun interesse) relativo alla propria casa lungo un periodo di circa 25/30 anni. Il costo di un mutuo e di uno dei diritti umani fondamentali (una casa) precipiterebbero immediatamente di due terzi. I costruttori sarebbero comunque pagati perché la loro quota è compresa nel prezzo capitale. Per la stessa ragione verrebbero pagati anche i fornitori di materiali. L’unica persona a non fare quattrini così dal giorno alla notte sarebbe il banchiere che attualmente realizza una fortuna con ogni acquisto di casa.I costruttori falliscono e la gente dorme per strada per consentire a pochi banchieri di diventare sempre più ricchi, e anche sempre più potenti. …
… Il pastore Scheldon Emery ha descritto molto bene questo sistema di creazione del debito da parte del governo nel suo libro, Billions For The Banks, Debts For The People: …
… “Il governo federale, avendo speso più di quanto ha incassato dai suoi cittadini in termini di tasse, ha bisogno, mettiamo, di 1 miliardo di dollari. Dal momento che non ha i soldi (il Congresso ha rinunciato alla sua facoltà di “crearlo”), il governo deve andare a chiedere ai “creatori” 1 miliardo di dollari. Ma la Riserva federale, una compagni privata, non concede denaro tanto facilmente! I banchieri sono disposti a consegnare 1 miliardo in contanti sotto forma di credito al governo mondiale solo se quest’ultimo lo riconsegnerà con gli interessi! Così il Congresso autorizza il Ministero del Tesoro a stampare 1 miliardo di dollari in buoni del tesoro, che vengono poi consegnati ai banchieri della Riserva Federale. La Riserva Federale paga il costo della stampa del miliardo di dollari (circa 1.000 dollari) e lo consegna al governo, il quale lo usa per pagare le sue obbligazioni. Quali sono i risultati di questa fantastica transazione? Beh, miliardo di dollari va a saldare le fatture del governo, ma il governo ha ora indebitato la gente nei confronti delle banche per una cifra pari agli interessi imposti su 1 miliardo di dollari! Decine di migliaia di simili transazioni sono avvenute nel 1913(quando la Riserva Federale è stata creata) cosicchè negli anni ottanta, il governo statunitense si è indebitato nei confronti dei banchieri per più di 1 miliardo di miliardi, su cui la gente paga più di 100 miliardi di dollari all’anno di interesse senza alcuna speranza di riuscire a rimborsare il capitale. (oggi le cifre sono moto più alte).Probabilmente i nostri figli e le generazioni future continueranno a pagare per eternità! Voi dite, “E’ terribile!” Si, lo è, ma vi abbiamo mostrato sono una parte di questa sordida storia. All’interno all’interno di questo scellerato sistema, quei buoni sono diventati “patrimonio” delle banche del Sistema della Riserva che viene usato come “riserva” per “creare” ulteriore “credito” da dare in prestito. Gli attuali fabbisogni di “riserve” gli permettono di usare quel miliardo in buoni del tesoro per “creare” 15 miliardi in nuovo “credito” da prestare agli Stati, ai Comuni, ai privati ed alle aziende. Oltre all’originale miliardo di dollari, essi potrebbero avere 16 miliardi di “credito creato” dal pagamento degli interessi sui prestiti, mentre l’unico costo da loro sostenuto equivale ai 1.000 dollari della stampa del miliardo originale! Dal momento che il Congresso statunitense non emette denaro costituzionale dal 1863, se la gente vuole avere i soldi sufficienti a portare avanti attività commerciali, è obbligata a prendere in prestito il “credito creato” dai banchieri del monopolio e a pagare loro interessi da usura!” …
… “Se il popolo americano permetterà mai alle banche private di controllare l’emissione del denaro, dapprima attraverso l’inflazione e poi con la deflazione, le banche e le compagnie che nasceranno intorno… (alle banche ) …priveranno il popolo dei suoi beni finchè i lofro figli si ritroveranno senza neanche una casa sul continente che i loro padri hanno conquistato”. …

Attualità – TUTTO QUELLO CHE SAI E’ FALSO (manuale dei segreti e delle bugie) (NUOVIMONDIMEDIA)
…Guardare la televisione non è esattamente il massimo, in nessuna delle due liste. Quando sedete di fronte al televisore, non occasionalmente ma regolarmente, come parte dello stile di vita che avete scelto ( e noi nordamericani la guardiamo quattro ore al giorno, in media, facendo del guardare la tv il nostro stile di vita), voi non state compiendo nessuna scelta. Non vi state migliorando in qualche modo apprezzabile, nè state perfezionando alcuna arte o attitudine o abilità. Vi state solamente annullando….
…Recentemente, alcuni ricercatori molto credibili hanno accolto quella visione più ampia e, pubblicando alcuni studi poderosi, suggeriscono che ci sia qualcosa di profondamente sbagliato nel nostro stile di vita, governato a oltranza dai media. Qualcosa di psicologicamente corrosivo sta avvenendo. L’implicazione più forte è che non soltanto la televisione e internet, ma la nostra intera cultura commerciale è tossica….
…-Ma non ci dice quale aspetto di questa cultura sia tossico. E’ una carenza di vita familiare o di comunità? IL cibo di cattiva qualità? Le migliaia di messaggi commerciali che i media pompano nel nostro cervello ogni giorno? Il graduale ottundimento emotivo che deriva dal crescere in un ambiente comunicativo carico di violenza e di erotismo?).

Attualità – IL NUOVO ORDINE MONDIALE – MARCELLO PAMIO

Avventura – TOM SAWER – MARK TWAIN pseudonimo di SAMUEL LANGHOME CLEMENS (1835-1910)
film – TOM SAWER
cartone – TOM SAWER

Fantasy – LO HOBBIT – J.R.R.TOLKIEN

Fantasy – IL SIGNORE DEGLI ANELLI – J.R.R.TOLKIEN
– LA COMPAGNIA DELL’ANELLO.
– LE DUE TORRI.
– IL RITORNO DEL RE
.
Tre Anelli ai Re degli Elfi sotto il cielo che risplende,
Sette ai Principi dei Nani nelle lor rocche di pietra,
Nove agli Uomini Mortali che la triste morte attende,
Uno per l’Oscuro Sire chiuso nella reggia tetra
Nella Terra di Mordor, dove l’Ombra nera scende.
Un Anello per domarli, Un Anello per trovarli,
Un Anello per ghemirli e nel buio incatenarli,
Nella Terra di Mordor, dove l’Ombra cupa scende.

film – IL SIGNORE DEGLI ANELLI – 2002 – PETER JACKSON
cartone – IL SIGNORE DEGLI ANELLI

Fantasy – IL SILMARILLION – J.R.R.TOLKIEN

Fantasy – LA FORTEZZA DELLA PERLA – MICHAEL MOORCOCK

Fantasy – ELRIC: LA VENDETTA DELLA ROSA – MICHAEL MOORCOCK

Fantasy – NARNIA – C.S. LEWIS
… Questo perchè quel che si vede e che si sente dipende quasi sempre dal punto in cui ci troviamo e anche da che tipo di persona siamo. …
film – NARNIA

Fantasy – PINOCCHIO – COLLODI
telefilm – PINOCCHIO (a puntate del 1972)
cartone – PINOCCHIO

Fantasy – GLI OCCHI DEL DRAGO – STEPHEN KING

Fantasy – L’HORLA – GUY DE MAUPASSANT
… Un essere nuovo! perchè no? Egli doveva indubbiamente venire! perchè saremmo noi gli ultimi? Non riusciamo a distinguerlo, come non lo hanno distinto quelli che sono nati prima di noi, perchè la sua natura è più perfetta, il suo corpo più fine e più finito del nostro, del nostro così debole, così rozzamente concepito, ingombro di organi sempre stanchi sempre costretti come molle troppo compresse: del nostro che vive come una pianta e come una bestia, nutrendosi stentamente d’aria, d’erba e di carne, macchina animale in preda alle malattie, alle deformazioni, alle putrefazioni, bolsa, mal regolata, ingenua e bizzarra, ingeniosamente malfatta; opera grossolana e delicata, abbozzo di un essere che potrebbe diventare intelligente e magnifico. …
…14 luglio: Festa della Rebubblica. Ho passeggiato nelle strade. Petardi e bandiere mi divertivano come un bambino. Eppure è ben sciocco essere allegri, a data fissa, per decreto del governo. Il popolo è un gregge imbecille, ora stupidamente paziente, ora ferocemente ribelle. Gli dicono: “Divertiti”. Si diverte. Gli dicono: “Fà la guerra al vicino”. E a la guerra. Gli dicono: “Vota per l’imperatore”. E vota per l’imperatore. Poi gli dicono: “Vota per la Rebubblica”. E quello vota per la Rebubblica. anche quelli che lo dirigono sono dei baggiani: ma invece d’ubbidire agli uomini obbediscono a certi principi i quali non possono essere che sciocchi, sterili e falsi appunto in quanto sono principi, vale a dire idee reputate certe e immutabili, in questo mondo dove non si è certi di nulla, poichè la luce è un illusione, poichè il rumore è un’illusione. …

Fantascienza – LA CITTA’ DEGLI AZTECHI – HARRY HARRISON

Fantascienza – LE CITTA’ DEL FUTURO – ROBERTO VACCA

Fantascienza – CAPITAN KEN – GREGORY KERN

Fantascienza – IL TELEPATICO – JOHN BRUNNER

Fantascienza – IL PIANETA PROIBITO – W. J. STUART
(piccola nota fu il primo libro tratto da un film)
film – IL PIANETA PROIBITO

Fantascienza – DUNE – FRANK HERBERT
film – DUNE -1984 – DAVID LYNCH

Fantascienza – VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA – JULES VERNE
film – VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA
cartone – VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA

Fantascienza – DALLA TERRA ALLA LUNA – JULES VERNE
film – DALLA TERRA ALLA LUNA
cartone – DALLA TERRA ALLA LUNA

Fantascienza – VENTIMILA LEGHE SOTTO I MARI – JULES VERNE
film – VENTIMILA LEGHE SOTTO I MARI
cartone – VENTIMILA LEGHE SOTTO I MARI

Fantascienza – L’ISOLA MISTERIOSA – JULES VERNE
film – L’ISOLA MISTERIOSA

Fantascienza – IL GIRO DEL MONDO IN OTTANTA GIORNI – JULES VERNE
film – IL GIRO DEL MONDO IN OTTANTA GIORNI
cartone – IL GIRO DEL MONDO IN OTTANTA GIORNI

telefilm (3 serie TV)
KUNG FU – 1972-1975 –
DAVID CARRADINE è il monaco Shaolin Kwai Chang Caine

film – fantascienza – BLADE RUNNER – 1982 – RIDLEY SCOTT
ASCOLTA FRASE
… Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione… e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser… e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E’ tempo di morire.

film – fantascienza – LA GUERRA DEI MONDI (THE WAR OF THE WORLDS) – 1952 – BYRON ROBINSON

film – fantascienza – MATRIX
film – fantascienza – HACKERS
film – fantascienza – S.Y.N.A.P.S.E pericolo in rete – HOWARD FRANKLIN
film – azione – SHORTER
film – azione – I GUERRIERI DELLA NOTTE (The Warriors) – 1979 – Walter Hill
film – drammatico – I TESCHI (The Skulls)- 2000 – ROB COHEN
film – fantasy – LADY HAWKE – 1985